Tivoli, 04 Dicembre 2011. Ottima prestazione della squadra dell'Olimpica Bellizzi all'edizione 2011 del Campionato Nazionale CSEN, i 19 atleti in gara con 4 ori, 3 argenti e 6 bronzi hanno conquistato la terza piazza nella classifica generale sulle 65 società partecipanti. La cronaca della gara:

nella classe esordienti A ottima prestazione di Supino Antonio Kg. 40 che supera il primo incontro per ippon di ottima fattura, seoi nage fulminante. Cede nel secondo incontro per uno yuko, ma l'arbitraggio non è stato all'altezza, negato uno yuko evidente valutato fuori dall'area di combattimento. Riscatto nella finale per il bronzo ancora un ippon di seoi nage suo speciale. Ha provato la classe se sarà sua da Gennaio Coppola Emanuele Kg. 55, ottima medaglia d'argento frutto di tre incontri, il primo superato per waza-ari, poi sa sanzionare due volte l'avversario per passività e incamera uno yuko e lo demolisce per ippon. Secondo incontro superato per ippon. Finale ceduta per ippon, fatale distrazione. Cerrato Domenico Kg. 45 ancora sotto tono quinto classificato con due sconfitte, due ippon senza appello, in attesa che ritrovi se stesso. Nutrita la classe di Esordienti B che ci relagano soddisfazioni a raffica, Pisacane Manuel Kg. 50 all'esordio senza esperienza ci regala il bronzo, non entra nella categoria inferiore ma impone la sua volontà, sconfitto nel primo incontro per un waza-ari ed ippon di immobilizzazione, anella due vittorie che lo portano sul gradino più basso del podio. Due incontri superati per ippon e sanzione all'avversario il primo e due yuko il secondo. Nuovo talento, lo dirà il tempo. Vitolo Simone Kg.45 sembra abbonato al bronzo, viene sconfitto nel primo incontro per ippon, poi riscatto nella finale del terzo posto per tre yuko. D'Aiutolo Antonio Kg.+81 ancora sopra al peso abituale riesce a vincere l'unico incontro con un waza-ari ed ippon contro un avversario molto grande fisicamente, intervallato da due shidò che regalano uno yuko all'avversario. Tripletta nella categoria Kg. 55 dove Avallone Francesco si impone superando il primo incontro per due yuko ed ippon di immobilizzazione, nel secondo per uno yuko frutto di due sanzioni dell'avversario, incontro molto tirato. Finale ceduta dal compagno di squadra Forte Giovanni. Quest'ultimo sembra ritrovato dopo un lungo stop, supera il primo incontro per waza-ari e yuko, ma regala due sanzioni e quindi yuko all'avversario. Secondo incontro per ippon convincente e la finale ceduta a tavolino al compagno Avallone. Infine Di Giorgio Stefano che supera il primo incontro per ippon di immobilizzazione, sconfitto da Avallone per yuko, frutto di due sanzioni e si impone nella finale per il bronzo per ippon. Di Giorgio Domenico Kg. 60 conquista la medaglia di bronzo cedendo per ippon nel primo incontro con molte recriminazioni e superando per ippon la finalina. Leo Massimiliano Kg. 73, non riesce a tirare il peso, giusto rilassamento dopo l'annata, ma a suon di ippon arriva in finale, due incontri e poi l'incrocio con il compagno Coppola Francesco che gli rende il servizio della gara di Bellizzi. Altra doppietta in questa categoria, oro d argento.Quest'ultimo senza problemi supera il primo incontro per ippon ed il secondo per un waza-ari, uno yuko ed ippon, ottimo stato di forma. Unico rappresentante nella classe cadetta è Leo Francesco Kg.66 che dopo il lieve infortunio a Bellizzi sfodera un ottima prestazione vincendo la categoria, supera il primo incontro per un waza-ari, uno yuko ed ippon, il secondo per uno yuko, frutto di due shidò dell'avversario, ma becca anche lui uno ed ippon. Regola l'avversario del terzo incontro con due waza-ari e la finale un ippon di ottima fattura. La classe juniores/seniores ci ha regalato poche soddisfazioni, infatti Raimondi Giovanni Kg.66 conquista un buon settimo posto, primo incontro superato per uno yuko e due waza-ari, facendo sanzionare tre volte l'avversario. Secondo incontro ceduto per uno shidò per parte ed un waza-ari. Ai recuperi primo incontro superato per due waza-ari ed uno yuko, sanzionato due volte l'avversario. Poi si ferma la corsa al bronzo sconfitto per uno yuko ed ippon, dopo aver marcato uno yuko. Imperativo allenarsi di più, le potenzialità ci sono. Corrado Leonardo Kg. 66 ha una ottima preparazione atletica che non riesce a mettere a frutto, sconfitto nei due incontri disputati dove manca la condizione tecnica. Il primo per uno yuko e due waza-ari, il secondo per immobilizzazione, molte pecche nella lotta a terra. Il secondo incontro ai recuperi per uno yuko ed ippon ancora di immobilizzazione, due sanzioni a carico dell'avversario. Buone le potenzialità tecniche ma da sfruttare. Sconfitto al primo turno senza ripescaggio Russo Antonio Kg.66 subisce ippon di strangolamento, stessa sorte per Di Serio Manuel Kg.73 nonostante il suo avversario viene sanzionato per shidò piazza l'ippon vincente, ma non prosegue la gara perchè sconfitto e non ripesca Manuel. Sfortunata prova per quest'ultimo nonostante la mole di lavoro che svolge in palestra. All'esordio invece Stolfi Cristian Kg. 73, sconfitto nei due incontri disputati il primo per ippon ed il secondo per un doppio waza-ari, prende confidenza con le competizioni dove si è mosso egregiamente. La nota lieta viene da Palumbo Alessandro Kg.100 che riesce a conquistare la medaglia di bronzo dopo due incontri, il primo perso per ippon ed il secondo dopo aver subito uno yuko, piazza l'ippon vincente.

 
Premio Gentilella
Premio Iavazzo
Sponsors Partners

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Joomla! Slideshow