Podgorica, 10 novembre 2017. Gli Europei U23 di Miriam Boi si sono tinti di bronzo nella prima giornata di gare a Podgorica. È stata una prova eccellente

quella dell’atleta romana che ha ottenuto due vittorie per ippon, sulla kosovara Loxha e sull’ungherese Ozbas, prima di veder svanire la finale quando mancavano solo 4 secondi al termine dell’incontro con la russa Golomidova. Poi la croata Tihea Topolovec è partita fortissimo nel match valido per il bronzo, ma con un o soto gari fulmineo la 22enne romana si è presa la ‘sua’ medaglia. “Sono venuta qui per dare il massimo e fino alla semifinale ci ho creduto – ha detto Miriam Boi appena scesa dal podio – purtroppo la russa mi ha fermata, quindi mi sono dovuta accontentare del bronzo. Sono ugualmente molto felice, ringrazio Roberto Meloni e tutto lo staff tecnico nazionale che mi è stato vicino durante la gara, dedico questa medaglia a mio fratello, al mio club, a Gianluca Ferro e Vincenzo D’Arco”. Non si sono tirati indietro gli altri azzurri, in particolare Francesca Giorda, protagonista di una splendida gara nei 52 kg e, purtroppo, dopo tre vittorie è incappata in due sconfitte consecutive e ha concluso al 5° posto. Una vittoria e 7° posto nei 60 kg per Stefano Monticone, una vittoria nei 66 kg per Luigi Brudetti, mentre sono stati eliminati Elisa Adrasti nei 48 kg, Giulia Pierucci nei 52 kg, Giulia Caggiano nei 57 kg, Samuele Fascinato nei 66 kg. Sabato, seconda giornata di gare, con Nadia Simeoli (63), che al primo turno (ottavi) deve affrontare la croata Lara Kliba e Andrea Gismondo (73), che nei sedicesimi affronta il russo Saian Ondar.

 

 
Premio Gentilella
Premio Iavazzo
Sponsors Partners

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Joomla! Slideshow