Podgorica, 12 novembre 2017. Terza giornata a Podgorica e terzo quinto posto per l’Italia con Eleonora Geri che, dopo due vittorie nei +78 kg ottenute

sulla croata Zrinka Miocic e sulla magiara Mercedesz Szigetvari, è stata fermata prima per uno shido al golden score nella semifinale con l’israeliana Hershko e poi, nella finale per il terzo posto, dal gaeshi ed osae komi della tedesca Renee Lucht. Nei 78 kg Giorgia Stangherlin ha travolto l’inglese Emma Reid, ma si è poi dovuta arrendere alla polacca Beata Pacut, analogamente a Davide Pozzi che, nei 100 kg, ha superato nettamente il romeno Luca Kunszabo ed è stato poi eliminato da Danilo Pantic (Montenegro). “Il bilancio non è positivo – hanno detto Laura Di Toma e Roberto Meloni - la squadra con elementi alle prime esperienze ed altri più esperti non è riuscita a convincere. La squadra maschile ha dimostrato complessivamente poca grinta e determinazione, è stata un’opportunità per dimostrare un valore che è emerso più evidente dalla squadra femminile, determinata e combattente con un riscontro anche in termini di piazzamenti, dalla medaglia di Miriam Boi ed i tre quinti posti di Francesca Giorda, Nadia Simeoli ed oggi, Eleonora Geri”.

 

 
Premio Gentilella
Premio Iavazzo
Sponsors Partners

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Joomla! Slideshow