Dusseldorf, 24 febbraio 2018. “Purtroppo ho beccato un avversario scomodo con cui non è facile farci… c’è ancora tanto da migliorare e spero di riuscire

ad esprimerlo nei prossimi impegni”. Antonio Esposito ha commentato così, la sua gara negli 81 kg a Dusseldorf, nel Grand Slam esaltato dalla prova di Shohei Ono, vincitore nei 73 kg dopo la lunga assenza determinata da motivi disciplinari. Nella seconda giornata di Grand Slam dunque, è stato Antonio Esposito a salire sul tatami ed al primo turno degli 81 kg ha avuto la meglio sul cubano Jorge Martinez, superato al golden score all’assegnazione della terza sanzione. Secondo ostacolo, per il napoletano, è stato il canadese Antoine Valois-Fortier, anche in questo caso sono state le sanzioni a stabilire il vincitore che, purtroppo, non è stato Esposito. “Antonio ha fatto bene il primo incontro con il cubano – ha detto il coach Roberto Meloni - non molto bene invece con il canadese, che ha approfittato delle sanzioni assegnate, anche quando sarebbe stato normale non darle, per la modalità di attacco di Antonio. Ci saremmo dovuti adattare prima e meglio alla situazione, rimanere più sciolti, purtroppo Antonio è stato per tutto il match un po’ troppo teso ed è andata così”. Domenica, terza ed ultima giornata di gare con Nicholas Mungai (90) e Giuliano Loporchio (100). “Domani sarà una giornata molto difficile – ha aggiunto coach Meloni - Giuliano incontra subito il giapponese, Nicholas se la deve vedere con un giovane talentuoso romeno, ma stiamo a vedere, perché tutti si sono battuti e tutti si batteranno!”.

 

 
Trofeo Olimpica
Premio Gentilella
Premio Iavazzo
Stage Roccaraso
Sponsors Partners

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Joomla! Slideshow