Akiyama Settimo Torinese, Centro Sportivo Carabinieri, Accademia Torino sono salite, nell’ordine, sul podio del Centro Sportivo San Filippo a Brescia al termine

delle gare maschili del Campionato Italiano Juniores. La giornata è stata intensa e vibrante, con momenti anche di grandi emozioni. Una su tutte, al termine della finale dei 60 kg, l’abbraccio di Biagio D’Angelo ad Antonio Bottone, l’amicizia che va al di là della gioia per la vittoria. Queste le emozioni direttamente dai vincitori. -55 kg, Matteo Martelloni: “Mi sono trasferito a Firenze per l’università e così mi sono iscritto all’Accademia Prato, con Fabio Barni. Mi sono sentito subito in famiglia. Dedico questa vittoria ai miei genitori che si sono fatti in quattro per me quest’anno, mi hanno aiutato davvero in tutto!!”. -60 kg, Biagio D’Angelo: “Non è stato semplice oggi, ma ho lavorato molto e dopo il quinto posto agli Assoluti dovevo fare qualcosa di buono. Con Antonio (Bottone) siamo sempre stati amici e quello che è successo al termine della finale è stato tutto molto sincero e spontaneo.” -66 kg, Federico Cuniberti: “La pool era abbastanza impegnativa, ma voglio ringraziare tutti, in modo speciale Samuel Salvo con cui mi alleno ogni giorno, ma anche i grandi campioni come Manuel (Lombardo), Fabio (Basile) Ermes (Tosolini), Regis, Carollo, Edoardo (Mella), Rubeca. La tattica era di andare avanti step by step, un passo alla volta: non pensare all’incontro che dovevo fare, ma fare le prese e andare avanti come un trattore”. -73 kg, Edoardo Mella: “Ho iniziato quest’anno così così, le prime due, tre gare non sono andato bene, dovevo liberarmi da questa condizione. Sono molto felice per com’è andata, dedico questa vittoria ai miei genitori, che mi seguono sempre, ai miei allenatori Massimo e Pierangelo e anche a Raffaele e tutti i miei amici Luca Rubeca, Federico Cuniberti, e tutti gli altri con cui mi alleno sempre e mi danno tante mazzate…”. -81 kg, Giacomo Gamba: “Bellissimo vincere a casa, io mi alleno qui da quando son nato, proprio nella palestra qui sotto (Forza e Costanza Brescia, ndr) ed è bello sentire la partecipazione degli amici. Dedico questa vittoria alla mia famiglia, alla mia ragazza, al CS Carabinieri che mi sta supportando, il fisioterapista e poi tutti i ragazzi della Forza e Costanza”. -90 kg, Daniele Accogli: “Oggi volevo portare a casa il secondo titolo per quest’anno, stavo molto bene, avevo preparato bene la mia gara con la palestra e con i miei tecnici, sono molto contento di come è andata! Dedico questa vittoria a mio fratello che si è infortunato, ma che tornerà presto più forte di prima.” -100 kg, Enrico Bergamelli: “Volevo rifarmi quest’anno, era importante per me! Grazie a tutto l’aiuto che ho avuto da parte dei tecnici dei Carabinieri e della nazionale sono riuscito a coronare tutti i miei obiettivi. Dedico questa vittoria ai miei tecnici e a tutti i miei amici”. +100 kg, Lorenzo Agro Sylvain: “Sono contento, perché l’importante non è la medaglia, ma essermi confermato campione. Quest’anno vorrei vincere anche Europei e Mondiali. E poi vorrei vincere anche le Olimpiadi.”

 

55: 1) Mattia Martelloni (Accademia Prato), 2) Antonio Corsale (Judo Grosseto), 3) Vincenzo Skenderi (Akiyama Settimo) e Hosam Warid (Judo Club Segrate)

60: 1) Biagio D’Angelo (Fiamme Oro), 2) Antonio Bottone (Star Judo Club), 3) Luca Carlino (Akiyama Settimo) e Alessandro Aramu (Kumiai Druento)

66: 1) Federico Cuniberti (Akiyama Settimo), 2) Alessandro Bosis (Pol. Besanese), 3) Luca Pontillo (Accademia Torino) e Leonardo Valeriani (Center Parma)

73: 1) Edoardo Mella (Akiyama Settimo), 2) Alessandro Magnani (Kyu Shin Do Kai Parma), 3) Luca Rubeca (Akiyama Settimo) e Andrea Spicuglia (Accademia Torino)

81: 1) Giacomo Gamba (Carabinieri), 2) Kenny Komi Bedel (Villanova), 3) Lorenzo Parodi (Pro Recco Judo) e Tiziano Falcone (Fitness Club Nuova Florida)

90: 1) Daniele Accogli (Banzai Cortina Roma), 2) Gianluca Iudicelli (Accademia Torino), 3) Kevyn Perna (Miriade Roma) e Sansei Kwadjo Anani (Movi-mente Le Sorgive)

100: 1) Enrico Bergamelli (Carabinieri), 2) Jean Carletti (Judo Club Camerano), 3) Antonio Mancuso (New Body Center) e Mohammed Lahboub (Fenati Spilimbergo)

+100: 1) Lorenzo Agro Sylvain (Kyu Shin Do Kai Parma), 2) Lorenzo Turini (Kumiai Druento), 3) Oliver Grasso (Dynamic Center Gravina) e Lorenzo Santangelo (Energy Mediglia)

 
Trofeo Olimpica
Premio Gentilella
Premio Iavazzo
Stage Roccaraso
Sponsors Partners

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Joomla! Slideshow