Era il lontano Novembre 1990, quando i dirigenti dell'epoca e il giovane insegnante tecnico Armando Angellotti, già da tempo sollecitato dal suo maestro Piero D'Orsi, insostituibile punto di riferimento, decisero di incamminarsi nei meandri dell'avventura JUDO, aprendo il settore presso la Società Sportiva Selenia. Tutto coincideva con lo straordinario sviluppo di Bellizzi registratosi dopo il terremoto del 1980 che aveva portato il piccolo paese del salernitano a diventare dieci anni più tardi il 158° Comune della provincia di Salerno. Bastò poco per avviare il motore inarrestabile di questa società: nel 1992 la S.S. Selenia si affilia al settore judo della F.I.L.P.J.K., oggi Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali; nel 1993 si provvede a dare una sede specifica per la pratica del judo e si decise di cambiare anche la denominazione in OLIMPICA JUDO, associazione sportiva che persegue esclusivamente fini sociali attraverso l'esercizio e la promozione dell'attività sportiva dilettantistica del judo. Nel 1995 il Comune di Bellizzi entusiasta e protagonista attivo nel lavoro dell'associazione, incentiva la crescita e la diffusione della disciplina con la concessione, sede attuale, dell' Impianto Sportivo Comunale in località Bivio Pratole. Dal 1996 l'associazione è Centro di Avviamento allo Sport del CONI. Prestissimo Bellizzi diventò il crocevia di illustri atleti : nel Giugno 1997 la visita delle Nazionali di Cuba e Brasile, in tour in Italia all'indomani delle Olimpiadi di Atlanta 1996; Nel Gennaio 1998, lo stage tenuto da Diego Brambilla, olimpionico di Atlanta 1996 e medaglia di Bronzo ai Mondiali di Tokio 1995. Una due giorni ricca di contenuti tecnici per il judo salernitano; nel Novembre 2000 ospite al Trofeo Olimpica la pluricampionessa Giovanna Tortora, olimpionica di Barcellona 92 e Atlanta 96; Nel Febbraio 2002 la presenza dell'oro olimpico di Sydney 2000, Pino Maddaloni, all'inaugurazione del Centro Sportivo Comunale Enrico Berlinguer di Bellizzi, testimonia il forte interesse dell'Amministrazione Comunale e dei numerosi sportivi bellizzesi per il judo, accorsi ad applaudire il campione e il concittadino Angellotti che gli aveva avvicinati per un giorno al protagonista dei successi italiani nel mondo; nel Gennaio 2003 Emilio Citro, atleta delle Fiamme Oro Roma, portava la sua esperienza sul nostro tatami. Nel Maggio 2004 il ritorno del campione olimpico Maddaloni che insieme alla portoghese Andreia Cavalleri dava vita ad un significante allenamento. Nel Luglio 2005 per la prima volta in Campania l'olimpionico Girolamo Giovinazzo, madaglia d'argento ad Atlanta 1996 e bronzo a Sydney 2000 teneva un'entusiasmante stage. Nel 2006 calcano il nostro tatami Raffaele Parlati e Bruno Disanto, rispettivamente Direttore Tecnico Regionale e Vice Presidente settore Judo della Campania. Nel 2010 ritorna il Campione Olimpico Pino Maddaloni a testimonianza dell'amicizia che ci lega. Premiato dal Comune di Bellizzi a testimonianza della stima, presente uno dei maestri di Angellotti, Vincenzo Rocco. Due visite caratterizzano il 2011, si organizza a Bellizzi un allenamento regionale diretto da Sandro Piccirillo, direttore tecnico regionale, e Giovanni Maddaloni. Inoltre il M° Nicola Tempesta, cintura nera 8 Dan, tra i pionieri del judo italiano, impreziosisce il nostro club. Per circa un anno dal 2011 al 2012 abbiamo avuto inoltre la collaborazione tecnica agonistica del Campione Olimpico Pino Maddaloni che ha creato nuovi interessi e metodiche di allenamento nel nostro club. Il 2012 è stato l'anno della visita della Nazionale della Libia, il paese africano in tour in Italia fa tappa nella nostra cittadina. La volta dei fratelli Edoardo e Luigi Rizzo, salernitani che onorano nel mondo il Kata incantano i nostri atleti. L'anno si chiude con due olimpionici di Londra 2012, Francesco Faraldo e Antonio Ciano. Proprio quest'ultimo apre il 2013 con la collaborazione tecnica agonista per il primo semestre dell'anno porta la sua esperienza a migliorare le strategie tattiche dei nostri atleti. Fiduciosi che il futuro ci riservi altri momenti intensi per la crescita del judo bellizzese, si attendono sempre personaggi del mondo del judo che possano dare il loro contributo alla nostra crescita.

 
Premio Gentilella
Premio Iavazzo
Sponsors Partners

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Joomla! Slideshow