Login Socio

Ancora oro a Sarajevo con le veterane Magini e D’Amario

Magini e D’Amario donne d’oro agli europei Veterani a Sarajevo. Ma nella terza giornata dei campionati europei ci sono anche tre

medaglie d’argento con Sato, Lombardo e Ursu e sei di bronzo con Daranuta, Guemati, Fallani, Paoletti, Carta e Angilletta.

Questi i commenti dei protagonisti.

Cristina Magini: “Sono contenta di aver confermato il risultato dell’anno scorso”

Alessandra d’Amario: “Si tratta della medaglia più importante della mia vita. È d’oro ed è tutta dedicata al mio babbo appena mancato ed alla mia mamma, che ha insistito per farmi fare ugualmente la gara… e vincerla per lui!” 

Daniel Lombardo: “Ho avuto la rivincita con il belga con cui ho perso l’anno scorso, mi dispiace per la finale…  Grazie a tutti i ragazzi che hanno fatto il tifo per me in palazzetto e da casa”.

Marika Sato: “Una bella categoria numerosa, mi sono divertita ho vissuto delle belle emozioni irripetibili”.

Vitalie Ursu: “Questo è il secondo argento, sono sempre vicinissimo all’oro. La medaglia la dedico ai miei ragazzi che alleno, che tutti i giorni condividono con me la stessa passione ed a cui cerco di essere di esempio. E grazie soprattutto alla mia famiglia che mi è sempre vicina”.

Alessio Angilletta: “Un esordio davvero inaspettato ed emozionante, sono soddisfatto di come ho combattuto”.

Gaia Daranuta: “Devo la mia medaglia alla mia famiglia perché mi appoggia

 in tutto, e grazie al mio sensei”.

Aida Guemati: “Mi sono divertita tanto, ancora una medaglia al collo”.

Ilenia Paoletti: “Ritorno con gioia ad una bella medaglia europea”.

Alessandra Carta: “Dopo tanti anni ho partecipato nuovamente ad un europeo”.

Rosy Degl’Innocenti e Giada Fallani al terzo posto: “Siamo felici della nostra prima partecipazione ad un europeo e di portare a casa una splendida medaglia”.

Terzi posti: Alessandra Carta, Rosy Degl’Innocenti, Jacopo Desiderio

Quinti posti: Thomas Tandoi, Diana Arrigoni

L’Italia è al quinto posto nel medagliere con un totale di 4 ori, 10 argenti e 13 bronzi.

“Abbiamo mantenuto la nostra posizione nel medagliere, anche se sicuramente più di qualche argento poteva essere oro” è stato il commento del tecnico Giuseppe Macri.

“Un bottino prezioso che ci conferma fra le migliori nazioni veterane in campo internazionale, una grandissima soddisfazione per i ragazzi, che riescono ad ottenere risultati stellari con il loro impegno e passione. Siamo anche stati invitati come nazione a partecipare assieme a Francia, Germania, Belgio, Svizzera ad un gruppo di lavoro veterani internazionale” sono le parole del tecnico Manuela Tadini (nella foto assieme ai colleghi coinvolti).

E domani l’ultimo giorno di gara con la competizione a squadre.

Calendario Attività

Giugno 2024
D L M M G V S
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30

ShinyStat